buzzoole code Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
                        

giovedì 13 aprile 2017

Intervista a Federica Pagliarini, curatrice di Emozione Arte


Riprendo dopo un po di tempo l'ormai celebre rubrica del blog dedicata agli art blogger: "c'è arte nella blogosfera". Oggi conosceremo Federica, la curatrice del blog Emozione Arte.
Si tratta di un blog che raccoglie insieme articoli, recensioni, mostre, video e molte novità sul mondo dell'arte. Ma lasciamo che sia Federica stessa a parlarci di lei e del suo progetto.

Vorrei che per cominciare ti presentassi, chi sei, quali studi fai o hai fatto, quando e perchè hai iniziato a scrivere il blog, e qual è lo scopo, la missione, il fine che ti sei prefissata diventando blogger.

Mi chiamo Federica Pagliarini, ho studiato storia dell'arte sia in triennale che in magistrale a Roma. Da sempre è la mia più grande passione, più o meno da quando andavo alle medie. Al liceo poi questo amore è aumentato sempre di più, probabilmente anche grazie ad una professoressa che mi ha fatto appassionare alla materia. Per quanto riguarda il blog, ho deciso di crearlo da qualche mese, in particolare da settembre 2016. Era da tempo che covavo in me questo desiderio, ma per tempo e paura di non riuscire a gestirlo, ho lasciato sempre perdere. Dato che però tanta gente intorno a me mi diceva sempre che quando spiego la storia dell'arte (magari quando si è in un museo), faccio appassionare tutti con le descrizioni dettagliate, ho deciso di buttarmi. Alla fine non avrei perso niente. Il fine è quello di far conoscere al pubblico una materia che molto spesso si conosce poco o superficialmente. Si chiama Emozione Arte, perché l'arte genera emozioni, di ogni tipo.

Qual è il tuo rapporto, il tuo approccio con il luogo per eccellenza che custodisce le opere d'arte, cioè il museo: sei più da "turistodromo" o preferisci piccoli musei poco frequentati e quale ti sentiresti di consigliare ai lettori di Artesplorando.

Non prediligo un museo in particolare. Guardo tutto, dai musei più importanti, ai musei più piccoli e poco conosciuti. Sono attirata dagli artisti o dalle tematiche trattate e non dal museo in sé. Se dovessi però consigliare un museo ai lettori di Artesplorando, direi sicuramente la Galleria Borghese di Roma. Penso sa il museo più bello e curato che abbia mai visto. Poi il patrimonio artistico conservato è magnifico. Ci perderei le ore e i giorni dentro. 

Che rapporto hai con le mostre? oggi spesso diventano eventi mediatici molto pubblicizzati, ma alla fine di poca sostanza. Quali sono le mostre che preferisci e se vuoi fai un esempio di una in particolare che ti ha colpito.

Hai ragione! Oggi le mostre sembrano essere diventate degli eventi "acchiappa turisti" più che mostre pensate e curate nei temi e nei particolari. Tendenzialmente prediligo le mostre tematiche, che cercano di analizzare un movimento o una tematica, come per esempio la mostra ancora in corso adesso a Roma del "Maestro di Hartford" alla Galleria Borghese a Roma. Si cerca di analizzare  non solo l'identità del pittore, ma anche la nascita della natura morta in Italia. Nello stesso tempo visito anche le mostre dedicate agli artisti singoli che si vedono in tantissimi musei. Una volta vista e studiata, do poi il mio giudizio e la mia critica.

Se ti piace il blog, metti un like alla pagina Facebook! 👇👇👌


Se fossi il ministro dei Beni Culturali e il Presidente del Consiglio ti desse carta bianca, quale sarebbe il tuo primo provvedimento?

Sicuramente rendere i musei gratuiti a tutti. Spesse volte i musei e le gallerie hanno i prezzi dei biglietti veramente alti e per una famiglia sostenere dei costi così elevati è problematico, soprattutto
in questo periodo. Penso che l'arte e la cultura debbano essere fruibili da tutti e sostenerle è importante, in particolare in un Paese come il nostro, dove l'arte e l'archeologia regnano sovrane.

Cosa proporresti di leggere a una persona che si avvicini per la prima volta alla storia dell'arte? un testo scolastico, un saggio, una monografia…

Sicuramente un testo che dia una panoramica generale sull'arte. Consiglierei i libri di Argan che usai alle superiori come testi scolastici e che quasi tutti i miei amici odiavano perché ritenevano difficili (ma in realtà non lo sono per niente), oppure i tantissimi "Art e dossier" che trattano monografie succinte ma esaurienti su artisti e movimenti.

Arriva il Diluvio Universale e tu hai la possibilità di mettere qualche opera d'arte nell'arca di Noé, quali sceglieresti?

E' difficile rispondere. Tutta l'arte sarebbe da salvare, senza distinzione. Se dovessi scegliere, probabilmente salverei le opere di Caravaggio e le sculture del Bernini ala Galleria Borghese, tra cui il "David" che adoro.


Con quale artista (anche non più tra noi!) ti sentiresti di uscire a cena o a bere qualcosa? e perchè?

E' una cosa a cui ho sempre pensato. Mi sarebbe piaciuto uscire a cena con Caravaggio. Una personalità inquieta e innovativa come la sua mi ha sempre affascinato. Magari gli chiederei di parlarmi della sua vita, così si farebbe luce sui tanti buchi della sua storia ancora non risolti. Ma adesso che ci penso, uscirei anche con Michelangelo Buonarroti. Anche lui personalità inquieta, ma straordinaria. Come si è capito, mi piacciono le personalità burrascose perché ritengo siano quelle che abbiano dato le innovazioni maggiori alla nostra storia dell'arte.

Oggi in TV e alla radio non c'è molta arte, e cultura in generale. Tu cosa consiglieresti di guardare (o ascoltare) al lettore di Artesplorando. Può anche essere un programma non prettamente d'arte, ma al cui interno ci sia un'approfondimento artistico. In onda ora, ma anche nel passato (ovviamente valgono anche le web-tv).

Vedo che ultimamente i programmi dedicati all'arte stanno aumentando sia sul digitale terrestre che sulle TV private. Molto interessante è Rai 5, dove si volte mandano in onda programmi educativi e ben fatti. Per non parlare poi di Sky Arte, dove tutto il giorno ci sono programmi che spaziano dall'arte, alla musica, al cinema.

In un ipotetico processo alla storia dell'arte tu sei la difesa, l'accusa è di inutilità e di inadeguatezza ai nostri tempi, uno spreco di tempo e di soldi. Fai un'arringa finale in sua difesa.

Oggi purtroppo la storia dell'arte non viene sempre ben vista dal pubblico. Si pensa che sia qualcosa di inutile o un hobby. In realtà non è così! L'arte ci circonda e ha formato la nostra cultura e il nostro Paese. Ogni cosa parla d'arte. Anche i palazzi dove viviamo. Le strutture architettoniche sono formate da elementi creati dagli antichi romani e grazie a loro che oggi possiamo fare tante cose. Come direbbe una mia professoressa del liceo: "Non ci siamo inventati nulla!"

Concluderei con una bella citazione sull'arte, quella che più ti rappresenta!

"Arte è quando la mano, la testa e il cuore dell'uomo vanno insieme" - John Ruskin

E con questa splendida citazione salutiamo Federica e ... tutti a leggere Emozione Arte!

Nessun commento:

Posta un commento